Mi presento!

May 16, 2016

Ciao a tutti! Mi chiamo Bianca e sono una studentessa di Scienze Politiche che vive a Roma :)

 

Ho deciso di aprire questo blog un paio di mesi dopo aver aperto il mio account Instagram (@zerowastepath) perché volevo un luogo in cui scrivere un po' di più, in cui condividere i miei pensieri, alcune ricette e, spero, alcuni suggerimenti per le altre persone che come me stanno provando a vivere "Zero Waste".

 

Spero anche che qualcuno finisca casualmente sul mio blog e venga ispirato dal movimento Zero Waste proprio come io sono stata ispirata da Lauren Singer (Trash is for Tossers) e Bea Johnson (Zero Waste Home), e da tutti gli altri fantastici attivisti e blogger Zero Waste che ho avuto modo di conoscere negli ultimi mesi

Comunque partendo dall'inizio: verso la fine di Febbraio/primi di Marzo, mentre ero influenzata, ho trovato un articolo che parlava di Lauren Singer, leggere del suo stile di vita ed imparare il reale impatto che come individui abbiamo sul pianeta a causa delle nostre scelte quotidiane mi ha aperto gli occhi. Ho passato i due giorni successivi cercando qualunque informazione, blog, video e account che mi potesse aiutare a capire meglio come cambiare i miei comportamenti e vivere Zero Waste.

La prima cosa che ho fatto è stata comprare il libro di Bea Johnson "Zero Waste Home" (non ancora disponibile in Italiano purtroppo), dove lei condivide la sua storia e tantissimi suggerimenti e ricette zero waste.

 

A parte le ricette ed i consigli, mi ha colpito il concetto che nella società di oggi "comprare sia come votare", e questo è vero in due diversi modi.

Primo, esattamente come quando si vota, l'azione di un individuo non può cambiare il sistema da sola, ma questa solitamente non è una ragione sufficiente per smettere dare peso a ciò che facciamo e le scelte che prendiamo.

Secondo, comprare, come votare, è un modo per esprimere ciò che si pensa e che si vuole. Tramite le nostre abitudini di consumo noi comunichiamo alle aziende cosa ci piace comprare e cosa no, e questo influirà sulle loro decisioni riguardo cosa e come produrre.

 

Un esempio può essere quello dell'olio di palma e di come molte aziende abbiano iniziato a cercare di produrre "palm oil-free" o usando solamente quello prodotto in modo etico, una volta che questo era divenuto un fattore importante nella scelta degli acquisti delle persone.


Detto ciò, spero che questo blog vi piacerà e che sarete interessati in quello che ho da dire!

Non vedo l'ora di sentire (leggere) i vostri suggerimenti, opinioni, ricette e possibili soluzione per vivere liberi dai rifiuti ed in modo più sostenibile :)

 

 

 

Please reload

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now